Toscana

SE GIÀ IN POSSESSO DEL VIRTUAL BADGE, INSERISCA LE SUE CREDENZIALI PER ACCEDERE DIRETTAMENTE AL CONGRESSO

oppure, clicchi qui per

Iscrizione al congresso

FAD ASINCRONA

TIPS AND TRICKS
LE EMERGENZE NEI PORTATORI DI DEVICE
Un supporto pratico per il cardiologo clinico in UTIC

I dispositivi impiantabili come pace-maker, defibrillatori e defibrillatori sottocutanei, sono ormai molto comuni nei pazienti cardiopatici.
Tali dispositivi sono utili nella terapia di bradicardie e tachicardie, ma anche per la diagnostica di alcune aritmie.
Sempre più spesso i dispositivi impiantabili sono dotati anche di apparecchiature che permettono il monitoraggio remoto. La lettura dei dati di tali dispositivi è ormai indispensabile anche per il cardiologo clinico oltre che per l’elettrofisiologo.
Questa FAD nasce dall’idea di fornire al cardiologo clinico le basi teoriche e le linee di indirizzo operative per utilizzare i programmatori dei device e le strumentazioni di monitoraggio remoto al fine di giungere in acuto, in situazioni di urgenza, ad una corretta diagnosi delle turbe ritmo da gestire e alla più appropriata terapia.
Abbiamo scelto la forma ASINCRONA per permettere a tutti i Colleghi che vorranno fruire dell’evento formativo di elaborare le informazioni con i tempi più idonei a ciascuna problematica trattata. La finalità è quindi quella di guidare il Cardiologo clinico passo dopo passo nell’interpretazione delle informazioni fornite dai programmatori, di aiutarlo nella diagnosi delle più comuni aritmie, in particolare in alcuni scenari clinici quali storm aritmico, aritmie a complessi larghi, fibrillazione atriale ad elevata frequenza ventricolare, sospetti malfunzionamenti dei device.
Inoltre, questa FAD fornirà al cardiologo clinico gli strumenti e le informazioni per attivare un aiuto online dei tecnici e ingegneri biomedici di ciascuna azienda costruttrice, tramite il programmatore o tramite le loro rispettive piattaforme.
Durante la FAD, verranno analizzati numerosi casi clinici e scenari comuni nella pratica quotidiana per aiutare il cardiologo a trasferire contestualmente le conoscenze acquisite sulla gestione delle diverse problematiche aritmiche proposte.


RESPONSABILE DELL’EVENTO

Marisa Carluccio (Pisa)

DATA DI SVOLGIMENTO

15 giugno - 31 dicembre 2024

PARTECIPANTI ECM

500

CREDITI ECM ASSEGNATI

3

ORE FORMATIVE

3h

Obiettivo formativo

Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica, ivi incluse le malattie rare e la medicina di genere

Destinatari dell'attività formativa

Medici chirurghi - discipline mediche accreditate: Anestesia e rianimazione, Cardiologia, Medicina e chirurgia di accettazione e di urgenza
Infermieri
Tecnici della fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare - discipline accreditate: Tecnici della fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare, Iscritto nell’elenco speciale ad esaurimento

Relatori

Marisa Carluccio (Pisa), Francesco De Sensi (Grosseto), Francesco Genovese (Massa), Marzia Giaccardi (Bagno a Ripoli), Pasquale Giovanni Notarstefano (Arezzo), Margherita Padeletti (Firenze), Matteo Parollo (Pisa), Luca Segreti (Pisa), Enrica Talini (Livorno), Valerio Zacà (Siena)